Io, Dante e la vacca

«Bevete più Dante! il Dante fa bene, il Dante conviene a tutte le età!»

Nessun essere vivente è indifferente alla bellezza. Nemmeno la vacca Beatrice che quando le si recita Dante fa il latte più buono. Lo sa bene Doro il suo allevatore filosofico e poeta, che le racconta e le recita la Divina Commedia, mescolando ai versi danteschi, la propria biografia, e una lettura profonda e appassionata delle tre cantiche. Cogliendo in quel “mezzo del cammin di nostra vita” una crisi di mezz’età che coglie ogni essere vivente, da Dante a Doro dalla vacca Beatrice fino alla Beatrice paradisiaca visione della donna angelicata. Nel viaggio psichedelico dall’inferno al paradiso, c’è un percorso che parla ancora a tutti ogni giorno, ed è proprio il pastore Doro con la sua saggezza montanara che ce lo fa cogliere. In scena la vacca Beatrice nel ruolo di se stessa e Alberto Rizzi nei panni di Doro che racconta, esplora, scava e declama il testo dantesco, vero centro e fulcro dello spettacolo. In un’ora si condensano contemporaneamente una lettura, una sintesi e una illustrazione della Divina Commedia.

Ippogrifo produzioni. Regia di Max Bazzana.

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Tags:

Data

venerdì 23 Luglio 2021

Ora

21:00 - 22:30

Luogo

Cortino del Castello di Fratta
Via Castello, 1, 30025 Fratta VE
Categoria

Speaker