Invito alla riflessione

Finissage dell’esposizione di Renzo Cevro-Vukovic. Con Sandro Pellarin e Massimo De Mattia.

L’artista proporrà la visione del cortometraggio muto diretto da Alan Schneider su sceneggiatura di Samuel Beckett dal titolo Film. Si tratta dell’unico contributo da parte di Beckett per il grande schermo. Il film è stato prodotto nel 1964 a New York e presentato la prima volta nel 1965 alla Mostra del Cinema di Venezia, dove ottenne il diploma di merito. L’attore protagonista è Buster Keaton. Il film mostra gli sforzi disperati di un individuo senza nome e senza volto; sforzi compiuti nel tentativo di sfuggire ad ogni sguardo estraneo sul proprio sé. Commenterà Film il prof. Sandro Pellarin, che sottolineerà la profonda relazione del cortometraggio con l’opera artistica di Cevro-Vukovic. La proiezione del film verrà accompagnata dal commento sonoro di Massimo De Mattia al flauto.

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

domenica 31 Luglio 2022

Ora

21:00

Luogo

Cortino del Castello di Fratta
Via Castello, 1, 30025 Fratta VE
Categoria

Speakers

  • Massimo De Mattia
    Massimo De Mattia
    Musicista

    Massimo De Mattia (Pordenone, 1959) è un flautista e compositore italiano. Nato a Pordenone nel 1959. Musicista autodidatta, esordisce negli anni 70. Suona con Tom Kirk, Bruno Cesselli, Lanfranco Malaguti, Giovanni Maier, Glauco Venier, Gianluigi Trovesi, Zlatko Kaučič, Ares Tavolazzi, Nicola Stilo, Marco Tamburini, Herb Robertson, Marco Colonna, Javier Girotto, Evan Parker…
    Ha realizzato una quarantina di album a proprio nome.

  • Renzo Cevro-Vukovic
    Renzo Cevro-Vukovic
    Artista

    (1955-?).

  • Sandro Pellarin
    Sandro Pellarin
    Artista, curatore, autore

    Sandro Pellarin, segue studi filosofici conseguendo la laurea e il dottorato all’Università di Padova. Nel 1996 è tra i fondatori, a Portogruaro (Ve), del gruppo di videomakers DALLEMENEALLETE, all’interno del quale ha curato la sceneggiatura, la regia e il montaggio di alcuni corti e mediometraggi proiettati in festival e rassegne in Italia e all’estero, e premiati in concorsi nazionali.
    Utilizza il video anche come strumento didattico nell’ambito dell’insegnamento coordinando diversi laboratori e progetti e ottenendo, con i lavori realizzati, importanti riconoscimenti in concorsi scolastici nazionali.
    Fa parte dell’Associazione Culturale Porto dei Benandanti all’interno della quale collabora all’organizzazione di eventi artistici e culturali come Orchestrazione e Notturni di versi e alla gestione della galleria open source PAB (Punto Arte Benandante).
    Ha ideato e curato per alcuni anni la rassegna di cortometraggi e videoarte Videodrome e cura dal 2009 Libri di versi, un’esposizione di libri oggetto e libri d’artista nati dalla collaborazione di artisti visivi e poeti che si svolge nel mese di luglio a Portogruaro.
    Si è occupato per anni di videoarte realizzando video e soprattutto videoinstallazioni, spesso in collaborazione con altri artisti. Le sue videoinstallazioni si concentrano spesso sul tema del rapporto tra visione e desiderio e sull’accecamento prodotto dallo stesso eccesso del vedere.
    Da alcuni anni inoltre si dedica anche alla produzione di libri oggetto; alcuni di questi fanno parte di archivi come Non solo libri di Ruggero Maggi e Ibridilibri di Antonio Baglivo.
    Con i suoi lavori ha partecipato a varie esposizioni e manifestazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.