Infinita visione, infinito ascolto

Doppio appuntamento venerdì 5 luglio presso la chiesa di Santa Cristina a Gorgo di Fossalta di Portogruaro. Una serata davvero… illimitata, che comincerà alle ore 21.00 con la performance teatrale «Infinito» di Rotolacampo, per la regia di Max Bazzana, e proseguirà alle 21.30 con la lettura collettiva Voi ch’ascoltate.

Rotolacampo è un gruppo estemporaneo di attori che si sposta nei sentieri teatrali con la leggerezza dei soffioni trasportati dal tempo. La pièce inedita che presenteranno darà voce e corpo al tema dell’infinito leopardiano, nella suggestiva cornice della chiesetta immersa fra i campi.

Voi ch’ascoltate, di contro, si richiama al celebre incipit di Petrarca per proporre un incontro privo di mediazioni con la poesia, nella viva voce dei suoi autori. Quattro i poeti ospiti: Matteo Cimenti da Udine, Luisella Pacco da Trieste, Silvia Secco Claudia Zironi da Bologna: ciascuno con la sua proposta e la sua ricerca, con il desiderio di scoprirsi e di confrontarsi.

luna_marzo

Notturni si fa in quattro…

…e tutto in una sera: martedì 10 luglio, a partire dalle ore 21.00.

Cominceremo con la performance teatrale Inniò, della compagnia Rotolacampo, per la regia di Max Bazzana. La voce sempre viva di Pierluigi Cappello messa in scena.

A seguire, alle 21.30, scopriremo Cappello attraverso l’occhio del cinema, con Parole povere, il film di Francesca Archibugi dedicato alla figura del poeta.

innio_1.cdr

Alle 22.30, invece, Andrea Gorgato presenterà Il fuoco dell’alba, raccolta poetica di Laura Gorgato con le immagini di Silvio Vicenzi. Tra alberi, circoli e labirinti.

E per concludere, dalle 23.00 alle 23.30, una proiezione di cortometraggi dalla sezione videoarte dell’Asolo Art Film Festival, ad accompagnarci sempre più nel cuore della notte, secondo un’antica tradizione del nostro festival.

Il tutto nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Cristina a Gorgo di Fossalta di Portogruaro. Un luogo dove il buio fiorisce spontaneamente in poesie ed immagini. Anche questo è inniò.