Pierluigi Cappello: Inniò

Pierluigi Cappello era un uomo bellissimo. Forse non è questa la prima cosa che si dovrebbe dire di lui, ma lo era. Sosteneva che il poeta è un vasaio, l’ultimo artigiano rimasto. Riempiva di pensieri e spunti le sue agendine nere, i post-it che incollava dappertutto, e non aveva fretta. Cesellò appena trenta poesie negli ultimi 6 anni strappati a una sofferenza fisica indicibile, dopo che la legge Bacchelli era finalmente riuscita a levarlo dalla baracca.

cappello

Nella serata di venerdì 6 luglio ripercorreremo il tragitto in “nessundove” del poeta di Gemona attraverso l’omaggio degli amici di una vita: Ivan CricoVincenzo Della Mea, Gian Mario Villalta, introdotti da Francesco Tomada. Letture a cura di Andrea Zuccolo. Appuntamento presso il giardino di Palazzo Altan-Venanzio a Portogruaro, alle ore 21.00.

«Telepatia», di Gian Mario Villalta

telepatiaTelepatia (LietoColle, collana “Gialla oro”), la nuova raccolta di poesie di Gian Mario Villalta, presenta un ragionato disincanto reso in una scrittura lontana da effette speciali ma al contrario posata, sicura, forte della propria pregnanza espressiva e di una solida fiducia nei propri mezzi. Diciannove sono i poemetti inseriti nel libro, tutti improntati a una riflessione sulla condizione dell’uomo del nostro tempo e pervasi da un dolore che si finge di non riconoscere, un dolore in realtà ben noto su cui il poeta, paradossalmente, sente di poter contare.
C’è molto altro in questa raccolta. Un legame indissolubile, per esempio, sul mai dimenticato amico e maestro Andrea Zanzotto. E ancora le poesie sui figli, che il poeta ritiene imperdonabili ma che in realtà rafforzano, e non poco, quella che è la sua visione sulla vita e sul mondo.

Appuntamento a Palazzo Altan-Venanzio, a Portogruaro, mercoledì 28 giugno alle ore 21.00. Presenta Francesco Tomada. – NB: A causa del maltempo la serata si svolgerà all’interno del palazzo e non in giardino, come indicato in precedenza.


Post eventum: le foto di Roberto Ferrari.

Tegliopoesia: le foto

Sabato 6 aprile, nella magnifica cornice di Villa Dell’Anna-

Brezzi a Teglio Veneto, i tre giovani vincitori dell’edizione 2012 del Premio Tegliopoesia – Dina Basso, Giacomo Sandron e Giulia Rusconi – hanno letto le loro opere, presentati e introdotti da altrettanti membri di giuria del premio (Fabio Franzin, Francesco Tomada e Gian Mario Villalta). Gli stessi giurati si sono avvicendati al microfono e hanno letto le loro poesie. Foto di Massimo Mucci.

Venerdì 5 luglio inaugurazione di “Libri di versi 5”

Sarà inaugurata venerdì 5 luglio alle ore 19.30 presso il Museo Nazionale Concordiese di Portogruaro la quinta edizione di Libri di versi, esposizione di libri d’artista e libri oggetto nati dalla collaborazione tra artisti visivi e poeti. Presenterà Fulvio Dell’Agnese. Ecco la lista completa dei partecipanti:

Alessandro Zorzi + Erika Crosara
Anna Pontel + Manuela Dago
Carlo Marcello Conti + Carlo Marcello Conti
Carmelo Cacciato + Marco Cirillo
Claudia Steiner + Roberto Cescon
Dome Bulfaro + Dome Bulfaro
Elena Nieves + Isabella Leardini
Junko Hoshino + Alessandra Racca
Loretta Cappanera + Annamaria Carpi
Luca Zaro + Luigina Lorenzini
OPLA+ + Piero Simon Ostan
Mauro Gentile + Giacomo Sandron
Renzo Cevro-Vukovic + Antonella Bukovaz
Ruggero Maggi + Alda Merini
Sandro Pellarin + Roberto Ferrari
Silvia Lepore + Gian Mario Villalta
Simon Ostan Simone + Valter Lauri
Sonia Squillaci + Luca De Clara
Susi PiazzaMaurizio Benedetti
Vito Capone + Andrea Zuccolo

A seguire, verso le 20.15, nutri_menti: un momento conviviale con pasta fredda, riso freddo e sarde in saòr, accompagnate dai vini della Tenuta Mazzolada. Infine, verso le 21.15, reading poetico sulle acque del Lemene con gli autori presenti, sottolineato dai paesaggi sonori di Massimiliano Bazzana.

La mostra dei Libri di versi proseguirà fino al 24 luglio (orario: dalle 9.00 alle 19.00; visite guidate: sabato e domenica alle 11.00 e alle 17.00; ingresso: 3 euro).