Acque di acqua: le foto

13 luglio: una serata all’insegna della poesia in lingua friulana (e non solo), con un’introduzione storico-linguistica sul friulano concordiese di Andrea Comina e le letture di quattro autori – Stefano Moratto, Luigina Lorenzini, Marco Pauletto e Andrea Longega – presentati da Francesco Tomada. Fra una lettura e l’altra, le percussioni di Stefano Andreutti, che ha invitato il pubblico a lasciarsi coinvolgere nel “confronto di ritmi” fra poesia e musica. Foto di Massimo Mucci.

Tegliopoesia: le foto

Sabato 6 aprile, nella magnifica cornice di Villa Dell’Anna-

Brezzi a Teglio Veneto, i tre giovani vincitori dell’edizione 2012 del Premio Tegliopoesia – Dina Basso, Giacomo Sandron e Giulia Rusconi – hanno letto le loro opere, presentati e introdotti da altrettanti membri di giuria del premio (Fabio Franzin, Francesco Tomada e Gian Mario Villalta). Gli stessi giurati si sono avvicendati al microfono e hanno letto le loro poesie. Foto di Massimo Mucci.

“Io…l’altro” e incontro con Stefano Guglielmin: le foto

Mercoledì 3 luglio, presso lo Studio Arkema di Portogruaro, si è svolta la presentazione della mostra “Io… l’altro”. A seguire, Francesco Tomada ha presentato la poesia di Stefano Guglielmin, e in particolare il suo ultimo libro, Le volpi gridano in giardino (Edizioni CFR, 2013). Foto di Massimo Mucci.

Mercoledì 3 luglio inaugurazione della mostra collettiva “Io…l’altro” e incontro con Stefano Guglielmin.

Prosegue Notturni di versi – piccolo festival della poesia e delle arti notturne, che fino al 24 luglio riempirà con la sua poesia le luminose notti estive di Portogruaro, Fossalta di Portogruaro, Concordia Sagittaria e Teglio Veneto. Mercoledì 3 luglio alle 21, allo Studio Arkema di Portogruaro, inaugurazione della collettiva “Io……l’altro”, appuntamento artistico-culturale-musicale che avrà come protagonisti ben 36 artisti che, negli ultimi dieci anni, hanno esposto nello spazio Arkema, venendo seguiti nella promozione dei propri lavori al di fuori dei canali commerciali. L’esposizione è quindi il tentativo di sintetizzare l’impegno dello studio nella divulgazione dell’arte e l’esigenza per gli artisti di interagire con “un altro”, che può essere il pubblico, un artista o un critico, per ottenere quella ricchezza che deriva dal riuscire a elaborare un pensiero, esprimendolo in modo che tanti possano notarlo.
Seguirà, alle 21.30, l’incontro con il poeta e docente Stefano Guglielmin, a cura di Francesco Tomada. Guglielmin è nato a Schio (VI) nel 1961, insegna lettere nel locale liceo artistico e presso il circolo culturale Artemis di Vicenza coordina un laboratorio per l’educazione permanente alla poesia. Dirige le collane di poesia per le edizioni L’Arcolaio, Le Voci della Luna e Puntoacapo Editrice, gestisce il blog di divulgazione poetica Blanc de ta nuque ed è nella redazione di Poesia 2.0.
Continua a leggere