Notturni diversi #14: si comincia con Teglio Poesia

La XIV edizione di Notturni diversi, intitolata all’INNIÒ, il nessun-dove di Pierluigi Cappello, si apre sabato 23 giugno alle ore 21.00 presso il giardino di Ca’ Borghesaleo di Teglio Veneto, per la cerimonia di premiazione del Premio Nazionale Teglio Poesia.

tegliopoesia

Il concorso, a cadenza biennale e giunto alla sua XVII edizione, si è come di consueto articolato in due sezioni, una dedicata agli adulti (Poesie in lingua italiana, nelle lingue delle minoranze etnolinguistiche italiane e nelle parlate locali), una agli studenti delle scuole primarie e secondarie (Barba Zep). Ascoltiamo dalle parole di Alessandro Zanon, consigliere comunale di Teglio Veneto, una presentazione della serata di premiazione (a cui interverranno i poeti premiati e gli esponenti della giuria presieduta da Fabio Franzin) ai microfoni di Media 24:

La serata sarà presentata da Daniele Chiarotto e vedrà l’accompagnamento musicale del Longo/Abrams Duo, composto dal contrabbassista jazz Marc Abrams e dalla cantante Luisa Longo.

Premiazione Teglio Poesia

silvia-lepore-21

La 16^ edizione del Premio Nazionale Teglio Poesia culminerà venerdì 24 giugno alle ore 21.00 con la premiazione dei vincitori, selezionati dalla giuria presieduta da Fabio Franzin. Saranno premiati Sergio Pasquandrea (sezione a., Poesie in lingua italiana, nelle lingue delle minoranze etnolinguistiche italiane e nelle parlate locali), che vedrà la propria silloge Un posto per la buona stagione pubblicata per i tipi di QUDU libri di Bologna, e gli studenti delle scuole primarie e secondarie (sezione b. “Barba Zep”) Giulia BarbuiLorenzo BonottoSofia Lena, Angel Alessandro PucaVeronica ToffanLuca Presotto, Andrea Cozzarini, Jessica Deni e Isabella Tair.  L’evento si svolgerà, contrariamente a quanto annunciato in precedenza, presso la Villa Borghesaleo in via Pietro Gobbo 2 a Teglio Veneto (Venezia), e sarà presentato da Daniele Chiarotto. Performance musicale a cura dei jazzisti Mauro Darpin (sax), Luca Colussi (batteria) e Giovanni Maier (contrabbasso).


Post eventum: le foto di Federico Toffolon.