Stefano Enea Virgilio Raspini

Stefano Enea Virgilio Raspinistefano enea virgilio
nasce contro la volontà del papa ovunque ci sia un despota da abbattere
attore poeta vigilantes “scassatore o’ cazzo” ristoratore generato non creato della stessa sostanza di cui son fatti gli incubi.
fa slam dal 2000 ne vince e ne perde ma niente è mai stato più come prima al suo passaggio
al contrario di de angelis NON CREDE alla forma scritta della poesia in quanto verba manent scripta cruditatibus.
odia dante, i dantisti e soprattutto Mario Pig Adinolfi
nel 2006 gli pubblicano un libro di poesia “tramite inferriate” ed noreply contro la sua volontà
ad aprile 2007 giovanni lindo ferretti viene umiliato in un incontro poetico del Nostro contro lui ex comunista convertitosi ai soldi vaticani. Lindo piange davanti a 400 persone invocando il nome della madonna di loreto
“…l’arte e’ molto personale, un ponte se cade cade per tutti”
(da un’intervista rilasciata nel 2009 a un giornale neozelandese)

Eventi 2015
Sabato 4 luglio ore 21.00: POPS4