Acque di acqua: le foto

13 luglio: una serata all’insegna della poesia in lingua friulana (e non solo), con un’introduzione storico-linguistica sul friulano concordiese di Andrea Comina e le letture di quattro autori – Stefano Moratto, Luigina Lorenzini, Marco Pauletto e Andrea Longega – presentati da Francesco Tomada. Fra una lettura e l’altra, le percussioni di Stefano Andreutti, che ha invitato il pubblico a lasciarsi coinvolgere nel “confronto di ritmi” fra poesia e musica. Foto di Massimo Mucci.

Scarica di nubi: le foto

La “partitura corale per attrice sola” di Andrea Ciommiento, con Serena Di Biasio, andata in scena presso il cortino del castello di Fratta il 12 luglio scorso: una “mitraglia poetica per corpi da raccontare” sul raggiungimento dell’età adulta in una terra difficile, sotto un cielo sempre carico di nubi che lasciano soltanto una voglia di pioggia. Foto di Massimo Mucci.

Fuochi sull’acqua incontra Alberto Cellotto: le foto

Fuochi sull’acqua è una rassegna di incontri di poesia a cura di Alessandra Frison e Tommaso di Dio. Nella serata portogruarese del 10 luglio è stato presentato il poeta Alberto Cellotto e il suo ultimo lavoro, Pertiche (La vita felice 2012). Foto di Massimo Mucci.

ANNULLAMENTO INCONTRO: La poesia del giovedì al mercoledì

L’Associazione Culturale Porto dei Benandanti comunica che l’appuntamento di stasera, mercoledì 17/07: LA POESIA DEL GIOVEDI’ AL MERCOLEDI’ presso la Libreria LAB con Mary B. Tolusso, presentata da Giulia Rusconi e Maddalena Lotter è stato annullato.

Confermiamo il ritrovo di questa sera mercoledì 17/07, alle 21.00 presso Piazzetta Sant’Andrea a Portogruaro (accanto ai Mulini e dietro il campanile del Duomo) per una “visita guidata” nei locali che aderiscono al PPIG (Poesie Prese In Giro).

Libri di versi: le foto

È stata presentata venerdì 5 luglio da Fulvio Dall’Agnese l’esposizione di libri d’artista e libri oggetto Libri di versi 5. La mostra, che comprende i lavori di quasi quaranta artisti visivi e poeti, sarà aperta al pubblico fino al 24 luglio, presso il Museo Concordiese di Portogruaro, tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 (ingresso 3 euro; visite guidate il sabato e la domenica alle 11.00 e alle 17.00). Foto di Massimo Mucci.

Tegliopoesia: le foto

Sabato 6 aprile, nella magnifica cornice di Villa Dell’Anna-

Brezzi a Teglio Veneto, i tre giovani vincitori dell’edizione 2012 del Premio Tegliopoesia – Dina Basso, Giacomo Sandron e Giulia Rusconi – hanno letto le loro opere, presentati e introdotti da altrettanti membri di giuria del premio (Fabio Franzin, Francesco Tomada e Gian Mario Villalta). Gli stessi giurati si sono avvicendati al microfono e hanno letto le loro poesie. Foto di Massimo Mucci.

“Io…l’altro” e incontro con Stefano Guglielmin: le foto

Mercoledì 3 luglio, presso lo Studio Arkema di Portogruaro, si è svolta la presentazione della mostra “Io… l’altro”. A seguire, Francesco Tomada ha presentato la poesia di Stefano Guglielmin, e in particolare il suo ultimo libro, Le volpi gridano in giardino (Edizioni CFR, 2013). Foto di Massimo Mucci.

Venerdì 5 luglio inaugurazione di “Libri di versi 5”

Sarà inaugurata venerdì 5 luglio alle ore 19.30 presso il Museo Nazionale Concordiese di Portogruaro la quinta edizione di Libri di versi, esposizione di libri d’artista e libri oggetto nati dalla collaborazione tra artisti visivi e poeti. Presenterà Fulvio Dell’Agnese. Ecco la lista completa dei partecipanti:

Alessandro Zorzi + Erika Crosara
Anna Pontel + Manuela Dago
Carlo Marcello Conti + Carlo Marcello Conti
Carmelo Cacciato + Marco Cirillo
Claudia Steiner + Roberto Cescon
Dome Bulfaro + Dome Bulfaro
Elena Nieves + Isabella Leardini
Junko Hoshino + Alessandra Racca
Loretta Cappanera + Annamaria Carpi
Luca Zaro + Luigina Lorenzini
OPLA+ + Piero Simon Ostan
Mauro Gentile + Giacomo Sandron
Renzo Cevro-Vukovic + Antonella Bukovaz
Ruggero Maggi + Alda Merini
Sandro Pellarin + Roberto Ferrari
Silvia Lepore + Gian Mario Villalta
Simon Ostan Simone + Valter Lauri
Sonia Squillaci + Luca De Clara
Susi PiazzaMaurizio Benedetti
Vito Capone + Andrea Zuccolo

A seguire, verso le 20.15, nutri_menti: un momento conviviale con pasta fredda, riso freddo e sarde in saòr, accompagnate dai vini della Tenuta Mazzolada. Infine, verso le 21.15, reading poetico sulle acque del Lemene con gli autori presenti, sottolineato dai paesaggi sonori di Massimiliano Bazzana.

La mostra dei Libri di versi proseguirà fino al 24 luglio (orario: dalle 9.00 alle 19.00; visite guidate: sabato e domenica alle 11.00 e alle 17.00; ingresso: 3 euro).

In ricordo di Margherita Hack

La nona edizione di Notturni di versi si è aperta sabato 29 giugno con una sentita commemorazione di Margherita Hack. L’evento ha visto la partecipazione di don Pierluigi Di Piazza, che ha presentato il libro “Io credo. Dialogo tra un’atea e un prete”, scritto a quattro mani con la scienziata.

Il lascito di Margherita Hack all’astrofisica italiana e internazionale è incalcolabile. Il suo nome, in Italia, è praticamente sinonimo di “astrofisica”. Con quasi quattrocento pubblicazioni (sempre molto citate, anche a decenni di distanza) ha contribuito a dare forma alla moderna fisica stellare; i suoi contributi alla classificazione delle stelle sulla base dei loro spettri (l’emissione luminosa a diverse frequenze) e allo studio dei sistemi di stelle binarie sono tutt’ora un punto di riferimento per gli esperti del settore. Ma non meno importante è stato il suo sforzo di far conoscere al grande pubblico il valore e la bellezza delle scoperte astrofisiche. Come fondatrice e prima direttrice del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Trieste è stata guida e ispiratrice di moltissimi ricercatori, che oggi la ricordano con commozione.

 

Quello che Margherita Hack ci lascia è soprattutto un metodo, valido nella scienza come nella vita – la necessità di tendere senza compromessi alla verità, al di là delle convenzioni sociali, dei condizionamenti culturali e dell’autorità costituita. È a questa ricerca inesausta che Margherita ha dedicato la sua vita, senza venir mai meno all’impegno del rispetto e dell’onestà intellettuale. Perdiamo con lei un grande maestro e una grande donna.